La Storia

La prima formazione musicale in territorio Sanbonifacese nacque verso la fine dell'ottocento, nella frazione Prova di San Bonifacio; si trattava, come in tutti i paesi del nord Italia, di un gruppo di amici e conoscenti che partendo da pochi e rozzi strumenti si divertivano a partecipare alle varie feste del paese, animandole e rendendole più vivaci. 

 

                                                                                                        Storia

 

 

La Banda negli anni '30

                                                                                   

Tra la fine della prima guerra mondiale e l'inizio della seconda, il servizio militare obbligatorio rese l'attività musicale un pò più seria e molti giovani tornarono dal fronte dove oltre che a combattere, impararono l'utilizzo degli ottoni, quali: trombe, flicorni e corni.

Si stava già delineando quell'attività musicale che in breve negli anni quaranta divenne così popolare che ben tre furono le Bande ad operare nel territorio di San Bonifacio.

La guerra fermò però lo sviluppo anche della cultura bandistica e solo negli anni cinquanta si ricominciò a suonare grazie all'aiuto del Parroco di Prova, Don Mario Viale, il quale riuscì nell'intento di recuperare vari strumenti "dimenticati" dagli amici americani e rimessi in sesto a favore dei giovani.

                                                                                                                                          



La Banda negli anni '60                                              

   

L'attività bandistica partì così con pochi mezzi ma tanta buona volontà da parte di tutti i cittadini. Tale impegno nel breve arco di dieci anni si consolidò e divenne riferimento per tutti gli amanti della musica e della cultura.

La Banda di Prova si sviluppò grazie alla partecipazione del maestro Benatti che negli anni sessanta e settanta ne curò la crescita; negli anni ottanta grazie al maestro Bruno Benetton e alla bizzarra idea di far nascere accanto alla Banda l'organizzazione delle Majorettes; l'organico raggiunse poi il suo apice proprio durante questi anni dove circa 90 erano i partecipanti tra ragazze e ragazzi, i quali girarono per tutta l'Italia ricevendo i più vasti consensi in quasi tutte le regioni d'Italia.

 

 

Gli anni 90 furono caratterizzati da una svolta musicale che portò il gruppo a seguire un itinerario diverso, prima con il maestro Peron e poi con il maestro Cengiarotti.

La Banda negli anni 90

Notevole il lavoro di rilancio e rifinitura curato dal Maestro Vesentini che dal 1996 al 2002 portò il gruppo a notevoli successi e risultati lusinghieri, soprattutto lavorando con i giovani, ma sviluppando anche le abilità dei meno giovani.

Proprio nel 2001 un ulteriore cambiamento portò il gruppo a trasferirsi presso il capoluogo, dove ora si trova presso la nuova sede di Via dei Mille, e dove lavora con la denominazione New Sambo Big Band, il maestro Valentino Vesentini.

Nel corso dell'ultimo decennio si sono succeduti alla direzione artistica dell'associazione musicale: prima il Maestro Rizzardo Piazzi e poi il Maestro Mattia Cogo, i quali hanno contribuito ai numerosi successi ottenuti nelle tante manifestazione alle quali il nostro gruppo ha partecipato.

Dall'aprile 2016 la direzione artistica è stata affidata a Paolo Menini, personalità di spicco nel panorama bandistico provinciale, che porta in New Sambo Big Band tutto l'entusiasmo e la professionalità maturata in oltre trent'anni di esperienza bandistica.

Oggi la Presidenza del gruppo è retta da Alessandro Ghellere. Ghellere prosegue il lavoro impostato da Fabio Benetton, ed ora, grazie all'aiuto di tutti i ragazzi del Direttivo, sta perseguendo una politica di sviluppo sociale della musica. Tale obiettivo non sarebbe realizzabile senza il coinvolgimento sempre più intenso dell'Amministrazione comunale nell'attività del gruppo; in questo modo è possibile rendere l'associazione stabile e vitale nonchè disponibile ad ogni idea di crescita culturale.

La speranza è quella di vedere il gruppo (che attualmente conta circa 50 musicisti) rinforzarsi sia numericamente che economicamente in modo da permettere alla Città di San Bonifacio di godere della presenza di un gruppo musicale di primo livello, come attualmente è la New Sambo Big Band.

 

 

 

 

Copyright© 2013, Newsambobigband - All rights reserved - Tutti i diritti riservati
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di queste pagine senza l'autorizzazione dell'autore.
Tutti i marchi citati in queste pagine sono copyrights dei rispettivi proprietari.

I dati personali verranno trattati a norma della legge 675/96